Home > Film roulette russa umana

Film roulette russa umana

Film roulette russa umana

Tutti i film thriller anno del Il detective Stan Aubray viene richiamato a lavorare alla sezione omicidi della polizia per risolvere una serie di assassini il cui stile comune è simile a quello usato da un serial killer da lui arrestato in passato. Una dirigente televisiva senza scrupoli idea Live! Per cinque di loro ci sarà un cospicuo assegno e la gloria, per uno la morte in diretta tv. La vita di Diana McFee è tormentata da un mistero, un terribile evento avvenuto circa quindici anni prima: A Briar Hill, nel Connecticut, vivono e sono amiche inseparabili Diane e Maureen, teenager dal carattere opposto e dalla sensibilità affine.

Prese tra compiti e invaghimenti, condividono aula, mensa, piscina, automobile e il bagno del college dove le inchioda la follia omicida di un loro compagno. Michael Patrick ha deciso di sparare e di ucciderne soltanto una. Spetterà alle ragazze la scelta estrema ed esclusiva. Quindici anni dopo Diane, sposata a un professore di filosofia e madre di una graziosa bambina, fa ancora i conti con quella sentenza e quel lutto. Spinto finoa chiudersi sulla dedica "alla memoria di Katy Courbet", cioè il personaggio assatanato di Eva Mendes.

Punta di diamante di un network nazionale che sta prendendo botte dai concorrenti, dribbla ogni resistenza legale e morale affermando la grande trovata. Il reality show più estremo e più barbaro della storia televisiva. Sei concorrenti, capati con ogni cura, si contendono un superpremio giocando in diretta alla roulette russa. Chissà se è davvero inverosimile la trovata della roulette russa in diretta televisiva. Sono passati poco più di trent'anni dal terribile per la violenza sottopelle, non certo per l'eccellente qualità , Quinto potere, dove il conduttore di un network in crisi di gradimento Peter Finch, annunciava il proprio imminente suicidio in tv.

Era una velenosa denuncia, firmata Sidney Lumet, contro il potere della televisione. Ora Eva Mendes, in veste di produttrice, oltre che di sensuale protagonista, fa un passo in più, ancheggiando da par suo. Finto documentario dedicato a una produttrice tv senza scrupoli Eva Mendes che realizza uno show in prima serata in cui si gioca alla roulette russa. Un proiettile in un tamburo a sei colpi. Chi sopravvive vince 5 milioni di dollari. Chi perde va a casa. In una bara. Da un cineasta ammirato e 5 volte candidato all'Oscar con due vittorie per i corti documentari, un film che condanna il cinismo del mondo televisivo con controllata freddezza.

Katy Courbet è una giovane e aggressiva responsabile di palinsesto di una rete televisiva americana. Per far fronte al calo di ascolti allarmante del network, partorisce insieme al suo staff il più estremo show televisivo della Storia, in cui sei concorrenti giocheranno alla roulette russa: Gli indici di ascolto schizzano alle stelle, ma la morte in diretta provoca anche conseguenze impreviste.

Cruciale, per i film incentrati su forme varie di aberrazioni medianiche e televisive in particolare , è il tempismo. Caricamento in corso Un desolante quadro della ferocia umana. Una brutale novella che racconta, in un gelido bianco e nero, la speranza nutrita da un giovane immigrato, di far soldi facili semplicemente cogliendo una fortuita coincidenza.

Con l'avanzare di lente e scarne riprese, comincia il racconto di questa terribile discesa agli inferi che vedrà l'ignaro protagonista scontrarsi con demoni assetati di sangue e denaro. Costretto a cavalcare fino in fondo l'orrenda giostra, dovrà abbandonare ogni remora morale, ogni atavica paura, la propria stessa anima per avere, infine, salva la vita. Il finale, nella sua spietata crudezza, è l'affermazione di un pessimismo etico che, lucidamente e amaramente, riconosce la bassezza di un'umanità che da sempre conosce un'unica legge, e forse ad essa sola risponderà per sempre: Homo homini lupus est.

Non saprete cosa significa la parola "tensione" finchè non avrete visto questo film. Abilissimo il regista nel soffermarsi su certi dettagli e nell'azzeccata scelta del bianco e nero. Un pugno nello stomaco. Se siete fumatori preparate un pacchetto di sigarette, è il tipico film che lo richiede. Segue uno spoilerone da non leggere se non avete ancora visto il film. SPOILER Paradossale e grottesco il finale con il protagonista che invia i soldi a suo fratello ma alla fine viene ammazzato dal fratello della sua vittima all'ultimo giro di roulette.

L'incipit di "13 - Tzameti" è un'esca particolare, abilmente lanciata per attirare lo spettatore. Su questo sfondo si staglia la figura di Sébastien, giovane lavoratore che fatica per provvedere al sostentamento della propria famiglia e che per una serie di eventi fortuiti arriva a cogliere quella che pare essere la possibilità di un facile arricchimento. E' da questa premessa che scaturisce una storia umanamente tragica, dagli sviluppi decisamente emozionanti.

E' tutto una scommessa: Ma non sempre chi vince è colui che sta meglio. La storia, nonostante un paio di momenti tendenzialmente prevedibili, è narrata in modo da preservare intatto il suo fascino morboso. Il bianco e nero unito ad una sonorità ovattata non limita l'espressività del film, incentrata soprattutto sugli sguardi e sugli atteggiamenti dei personaggi, che li caratterizzano in modo superbo.

Visto in lingua originale. Uno di quei film dove dici: Film girato in bianco e nero che trasuda cattiveria, angoscia e miseria. Ottima recitazione, trama coinvolgente ed originale. Un noir da non perdere che ti incolla allo schermo dal primo all'ultimo minuto. Filmone scoperto per caso del georgiano Gela Babluani, qui penso al suo primo lavoro. Ottimo lo sconosciuto attore protagonista, fratello del regista e perfettamente calato nella parte. Tensione crescente per gran parte del film e finale amaro.

Promosso a pieni voti. Dall'apatia della prima parte, dove la malavita e il male di vivere rimane sullo sfondo, all'incubo sudato della seconda: La suspense quasi si spezza, in queste due parti, tra l'attesa di scoprire il contenuto della lettera, il significato di quel numero porta fortuna o sfortuna? Lucida e al tempo stesso allucinata metafora della degradazione umana, labirinto di macchinazioni criminali in cui si specchia l'intera società, dove corre ovunque il denaro, mostro senza occhi e senza aspetto. Soprattutto, esasperazione dello sfruttamento da parte dei potenti, sino al gioco e al sadismo impensabili. Le inutili investigazioni, non fanno che accentuare l'idea di un'irrimediabilità.

E quando la roulette ha smesso di girare, il gioco è finito? Si è chiuso il cerchio e si è fermata la pallina? Esordio per un figlio d'arte con un film linearissimo ma ricco di suspance e profesisonalità, con un opprimente bianco e nero a curare una confezione elegantissima. Tra i pochi film ad affrontare la tematica roulette russa quella de Il cacciatore e bisogna dire che tutti i lungometraggi che trattano di questa inquietante pratica vengono fuori davvero divinamente. Attori fenomenali più che altro parenti del regista , pochi dialoghi ed atmosfera gelida.

Rifatto con attori Hollywoodiani 5 anni dopo. Una semplice ma solida struttura narrativa, inoltre, riesce a mantiene viva la tensione, coinvolgendo sino al termine. Sei li sul tetto per i fatti tuoi, che svolgi sereno il tuo lavoro, spostando tegole e prendendo misure e contromisure, e poi una stupida folata di vento decide che per te l'ora è segnata.

Ma non subito, perchè c'è da sudarsi anche quella, peggio di un qualsiasi tozzo di pane giornaliero. Sebastiene è un modesto operaio ventiduenne di origine georgiana, quel po' di danaro che riesce a mettersi in tasca lo guadagna con saltuari lavoretti di ristrutturazione domestica. E con quei soldi ci mantiene anche la povera famiglia, madre-padre-fratello-sorella stipati assieme a lui in un angusto bugigattolo della periferia urbana francese. E poi quello sbuffo d'aria maligno, che soffia giù dalla finestra una lettera dal contenuto enigmatico.

Si parte. Senza conoscere la meta effettiva nè avere a mente che ogni profitto ha sempre un suo costo, un vuoto a rendere, un residuo dovuto di spese amministrative. Soprattutto ignorando che la Morte non accetta mai misere mance Non sei ancora registrato? Registrati Perso la password? Voto registrato! Registrati Login. Waiting for the Miracle. La tartaruga rossa Il colpevole Triple Frontier Sami Blood Tropic Thunder Furia cieca La donna della domenica Aggiungi 13 Tzameti tra i tuoi film preferiti Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV. Inserisci qui la tua email per sapere quando il film sarà trasmesso in TV o disponibile gratis in streaming: La tua preferenza è stata registrata.

Chiudi Ti abbiamo appena inviato una email. Apri il messaggio e fai click sul link per convalidare il tuo voto. L'invio non è andato a buon fine. Convalida la tua preferenza Inserisci qui la tua email: Il tuo voto è stato registrato. Convalida adesso la tua preferenza. Ti abbiamo appena inviato un messaggio al tuo indirizzo di posta elettronica. Accedi alla tua posta e fai click sul link per convalidare il tuo commento. Chiudi La tua preferenza è stata registrata. Scheda Home. Salta annuncio. Impostazioni dei sottotitoli Posticipa di 0.

Caricamento annuncio in corso. Trailer in lingua originale. Trailer in italiano. NOI Trailer in italiano. Giunto in una sfarzosa villa nascosta in una foresta, il giovane diventerà, suo malgrado e senza possibilità di fuga, il tredicesimo partecipante del gioco crudele della roulette russa. Maestria nella scelta degli attori, suspence nel racconto, virtuosismo della messa in scena e scienza del ritmo: Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.

13 (Tzameti) - Cineuropa

(13) Tzameti - Un film di Géla Babluani. al gioco della roulette russa dove l' esistenza umana dipende da un tamburo che spara alla luce di una lampadina che. Un atto d'accusa al genere umano che è disposto a mettere il guadagno e il denaro sullo .. Tra i pochi film ad affrontare la tematica roulette russa (quella de Il. Un film di Bill Guttentag con Eva Mendes, David Krumholtz, Eric Lively, Katie Cassidy. Una battuta sulla roulette russa accende la mente della cinica dirigente che s'informa . Quando il reality supera ogni limite umano - La morte in diretta. clamoroso di un autore affascinato dal lato oscuro dell'essere umano. uno stile scioccante, in cui la vita si gioca alla roulette russa. trionfale nel circuito elitario della settima arte, il film, nato come mediometraggio, si era. Davvero accattivante l'ultimo trailer di 13, film tratto dal quasi omonimo 13 ( simile alla roulette russa) in cui è la vita stessa ad essere in gioco. 13 Tzameti è un film del , opera prima del regista georgiano Géla Babluani. La pellicola Varcata la porta, Sébastien si trova suo malgrado invischiato in una partita mortale di roulette russa, attorno a cui ruota un pericoloso giro di e della ferocia umana, allucinante nella suspense», commento del dizionario. produzione: Olivier Ourse e Jean-Marie Delbary per Les Films De La Strada, al gioco della roulette russa dove l'esistenza umana dipende da un tamburo.

Toplists